Matteo Salvini speaks at the annual Northern League Meeting Pier Marco Tacca/Getty Images

L’Euro dei Populisti

BERKELEY – La maggioranza degli Italiani vuole due cose: una nuova leadership politica e l’euro. La domanda è se è possibile averle entrambe.

Il punto sulla nuova leadership è incontrovertibile. I due partiti populisti di governo del paese, la Lega e il Movimento Cinque Stelle (M5S), insieme hanno ottenuto il 50% dei voti nelle elezioni politiche generali del 4 marzo e, di conseguenza, hanno la maggioranza in entrambe le camere del parlamento. Tale maggioranza può essere esigua, ma le elezioni, in cui i principali partiti di centro-destra e centro-sinistra hanno guadagnato solo il 33%, sono state un clamoroso ripudio dello status quo.

Il secondo punto è meno noto, ma anche meno controverso: recenti sondaggi dimostrano che il 60 -72% degli Italiani è favorevole all’euro. Alcuni credono che la moneta unica salvaguardi i loro risparmi, mentre altri la considerano un emblema dello status dell’Italia quale membro fondatore dell’Unione Europea. Ma seppure i motivi sono diversi, il bilancio dell’opinione pubblica non lo è.

To continue reading, register now.

As a registered user, you can enjoy more PS content every month – for free.

Register

or

Subscribe now for unlimited access to everything PS has to offer.

https://prosyn.org/7F6Gnedit