Westend61/Getty Images

Investimenti per la Crescita Sostenibile

NEW YORK – La grande delusione dell’economia mondiale oggi è costituita dai bassi tassi di investimento. Negli anni che hanno portato alla crisi finanziaria del 2008, la crescita nei paesi ad alto reddito è stata favorita dalla spesa per l’edilizia abitativa e dai consumi privati. Quando la crisi ha colpito, entrambi i tipi di spesa sono crollati, e gli investimenti che avrebbero dovuto intervenire in sostituzione non si sono mai materializzati. Questo deve cambiare.

Dopo la crisi, le principali banche centrali del mondo hanno tentato di rivitalizzare spese e occupazione tagliando i tassi di interesse. La strategia ha funzionato, in una certa misura. Inondando i mercati di capitali di liquidità e mantenendo bassi i tassi di interesse di mercato, i politici hanno incoraggiato gli investitori ad incrementare i prezzi azionari e obbligazionari. Questo ha creato ricchezza finanziaria attraverso plusvalenze, stimolando nello stesso tempo i consumi e – attraverso offerte pubbliche iniziali – una certa quota di investimenti.

Tuttavia, questa politica ha raggiunto i propri limiti – ed imposto costi innegabili. Con i tassi di interesse pari o addirittura sotto lo zero, gli investitori contraggono crediti per scopi altamente speculativi. Di conseguenza, la qualità complessiva degli investimenti è diminuita, mentre si è incrementata la leva finanziaria. Quando le banche centrali alla fine stringeranno i livelli di credito, si creerà un rischio reale di decrementi significativi dei prezzi degli asset.

To continue reading, please log in or enter your email address.

Registration is quick and easy and requires only your email address. If you already have an account with us, please log in. Or subscribe now for unlimited access.

required

Log in

http://prosyn.org/xO4ZgbA/it;

Handpicked to read next