Bank of Japan Behrouz Mehri/Getty Images

La Trappola dell’Obiettivo di Inflazione

BRUXELLES – Le banche centrali hanno un problema: in gran parte del mondo la crescita é in accelerazione, ma l’inflazione non è riuscita a decollare. Ovviamente, per la maggior parte delle persone, la crescita senza inflazione è la combinazione ideale. Le banche centrali, tuttavia, si sono poste l’obiettivo di raggiungere un tasso di inflazione “inferiore, ma vicino al 2%”, secondo le dichiarazioni della Banca Centrale Europea. E, a questo punto, è difficile capire come lo si possa raggiungere.

Le banche centrali non hanno mai preteso di poter orientare direttamente l’inflazione. Esse pensavano però che, con l’offerta di tassi di interesse a livelli minimi e generose condizioni di liquidità sulla scia della crisi finanziaria globale del 2008, avrebbero potuto spingere al rialzo investimenti e consumi. Nel 2009, quando i mercati finanziari erano in tumulto e l’economia in caduta libera, la Federal Reserve americana ha compiuto un passo avanti, avviando acquisti di asset su larga scala, anche noti come quantitative easing (QE). Nel 2014-2015, allorché sembrava (erroneamente, a posteriori) che la deflazione minacciasse l’area euro, la BCE ne ha seguito l’esempio.

Le misure della Fed hanno contribuito certamente a stabilizzare i mercati finanziari. La BCE inoltre sostiene che i suoi acquisti obbligazionari, dopo che i mercati finanziari erano già stati normalizzati, abbiano innescato la crescita economica e favorito l’occupazione. Ma l’impatto si è fermato lì.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/jdyMzRL/it;

Handpicked to read next

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.