sjahmed1_ ANDREW CABALLERO-REYNOLDSAFP via Getty Images_imfplants Andrew Caballero-Reynolds/AFP via Getty Images

Il passo falso dell'FMI sulla finanza climatica

MANILA/SANTIAGO – Il Fondo monetario internazionale sembra determinato a disperdere uno dei migliori esempi di cooperazione internazionale quale risposta alle difficoltà economiche prodotte dalla pandemia del Covid-19 e dal cambiamento climatico. Bisogna invertire questa tendenza prima che sia troppo tardi.

Lo stanziamento di 650 miliardi di dollari ad agosto da parte dell’FMI in termini di diritti speciali di prelievo (i DSP, ovvero le attività di riserva del Fondo) è stato decisamente incoraggiato e accolto con grande favore. Viste le rigide norme dell’FMI, era chiaro sin dall’inizio che la maggioranza dei DSP sarebbero andati a paesi che non ne avevano bisogno. Di conseguenza, i leader del G7 si sono impegnati a reindirizzare più di 100 miliardi di dollari dei loro stanziamenti verso “i paesi che hanno maggiormente bisogno di...(sostegno alla) pandemia per stabilizzare le loro economie e attivare una ripresa verde e globale...in linea con gli obiettivi condivisi su clima e sviluppo.”

Se da un lato queste azioni sembrano limitate se paragonate ai 17 trilioni di dollari che i paesi ricchi hanno speso per sostenere le loro economie durante la pandemia, sono state comunque importanti. In ottobre, solo due mesi dopo questo stanziamento, il G20 ha appoggiato un piano guidato dall’FMI e dalla Banca mondiale volto a sviluppare e a implementare un Fondo fiduciario per la resilienza e la sostenibilità (RST), che permetterebbe ai paesi ricchi di direzionare i loro aiuti verso i paesi a basso e a medio reddito che sono maggiormente vulnerabili rispetto agli shock economici. Vista la possibilità di utilizzare il fondo anche per gestire i rischi relativi al cambiamento climatico, l’RST aiuterebbe a colmare un’evidente lacuna nell’ambito della finanza internazionale. A tale proposito, l’FMI ha annunciato che presenterà una proposta durante gli incontri previsti nella primavera del 2022.

To continue reading, register now.

As a registered user, you can enjoy more PS content every month – for free.

Register

or

Subscribe now for unlimited access to everything PS has to offer.

https://prosyn.org/4AWy0sgit