Recep Tayyip Erdogan Dirk Waem/Belga via ZUMA Press

Crescita inclusiva e giustizia globale

ANKARA – Mentre la Francia e il mondo piangono la strage di innocenti a Parigi, i leader del G20 si riuniscono ad Antalya, in Turchia. Il terrorismo sarà ora in cima alla lunga lista di questioni urgenti da discutere. Il G20, i cui membri rappresentano circa l’85% dell’economia mondiale, ha l’importante responsabilità di rispondere alle sfide che interessano la vita e la prosperità di milioni di persone nel mondo. Non si può rischiare di cadere nella noncuranza e nell’inazione, sia per quanto riguarda il terrorismo che per quanto riguarda lo stato fragile dell’economia mondiale.

Da quando la Turchia ha assunto la presidenza del G20 a dicembre 2014, il nostro approccio nel garantire una crescita solida e inclusiva tramite un’azione collettiva ha goduto del supporto dei membri dell’organizzazione. Tale sforzo è stato costruito su tre pilastri: implementazione decisiva degli impegni passati, incremento degli investimenti come fattore guida dell’economia globale e promozione dell’inclusività in modo tale che i benefici siano condivisi da tutti.

Per quanto riguarda l’implementazione sono stati fatti grandi passi avanti. Promuovendo politiche fiscali e macroeconomiche solide e implementando riforme strutturali affidabili, abbiamo fatto significativi progressi verso il nostro obiettivo di accrescere il Pil collettivo del G20 del 2,1% entro il 2018. Il sistema finanziario globale è ora più resiliente di quanto lo fosse mai stato. Si stanno ricostruendo le capacità finanziarie e si stanno raggiungendo nuovi target di crescita.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/GVqorOt/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.