La Sfida Demografica delle Economie Emergenti

WASHINGTON, DC – L’invecchiamento della popolazione viene spesso citato come un’importante sfida economica per il mondo sviluppato. Ma un nuovo rapporto del McKinsey Global Institute (MGI) dimostra che i cambiamenti demografici rappresentano una minaccia ancora maggiore per le prospettive di crescita di molte economie emergenti.

Nel corso degli ultimi 50 anni, l’1,6% della crescita annuale della popolazione mondiale ha alimentato una crescente forza lavoro ed un rapido incremento del PIL all’interno di molte economie emergenti. L’occupazione è più che raddoppiata in Cina e Sud Africa, e almeno triplicata in Brasile, India, Indonesia, Messico e Nigeria. È aumentata di quasi nove volte in Arabia Saudita.

Ma, con il rallentamento dell’incremento demografico, si prevede un calo della crescita occupazionale media da 1,9% a 0,4% nelle economie emergenti. In termini assoluti, il declino sarà superiore a quello delle economie sviluppate, in cui si attende che prossimamente la crescita annua dell’occupazione diminuisca da 0,9% a 0,1%. Nella maggior parte delle economie, l’occupazione dovrebbe raggiungere il suo picco entro il prossimo mezzo secolo; in tale periodo, in Cina, la forza lavoro potrebbe ridursi del 20%.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To continue reading, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you are agreeing to our Terms and Conditions.

Log in

http://prosyn.org/OOK380T/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.