Tre Minacce Sanitarie Globali

SAN FRANCISCO – La tragica epidemia di Ebola in Africa occidentale ha sottolineato la necessità di rafforzare i sistemi sanitari sia a livello nazionale che globale. Ma, anche se Ebola ha diretto l’attenzione del mondo sulle carenze sistemiche, l’obiettivo deve essere quello di combattere le epidemie persistenti che in sordina infliggono dolore e morte alle popolazioni di tutto il mondo.

Ebola ha sicuramente provocato tremende sofferenze. Ma non è la prima - o il più devastante – pandemia che il mondo ha dovuto affrontare. In realtà, il vaiolo è la più letale delle malattie note all’umanità; fino alla scoperta del vaccino ad opera di Edward Jenner nel 1796, è stata la principale causa di morte in Europa. Prima della sua eliminazione, nel 1980, ha ucciso circa 300-500 milioni di persone.

La peste bubbonica del XIV secolo ha ucciso 75-100 milioni di persone - più della metà della popolazione europea. Quasi 75 milioni di persone, ovvero il 3-5% della popolazione mondiale, sono morti in pochi mesi, durante la pandemia influenzale del 1918 - più del doppio del numero di persone uccise nella prima guerra mondiale.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To read this article from our archive, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you are agreeing to our Terms and Conditions.

Log in

http://prosyn.org/aa5vRHC/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.