Jon Krause

Ban Ki-moon e l’era dello sviluppo sostenibile

NEW YORK – Il mondo può tirare un sospiro di sollievo ora che è stato appena rieletto, per il secondo mandato, il Segretario generale delle Nazioni Uniti Ban Ki-moon. In un mondo frammentato, l’unità globale è di vitale importanza. Negli ultimi cinque anni Ban Ki-moon ha incarnato quest’unità, sia per la sua straordinaria diplomazia che per il ruolo di capo di questa indispensabile organizzazione mondiale.

Vincere le rielezioni alla guida dell’Onu non è una questione semplice. In veste di capo di un’organizzazione che conta 192 stati membri, il Segretario generale risente inevitabilmente delle potenti forze scaturite dalla divisione globale. Il Segretario generale si trova quasi sempre in mezzo a gruppi di paesi contrapposti. Eppure Ki-moon ha trasmesso fiducia globale attraverso la sua leadership fino al punto di ottenere, all’unanimità e senza contestazioni, un secondo mandato.

Il consenso a favore della rielezione di Ki-moon è veramente eclatante perché proviene anche dai cosiddetti P5, i cinque stati membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell’Onu, ossia Stati Uniti, Regno Unito, Cina, Francia e Russia. Questi cinque potenti paesi devono la loro posizione di preminenza nell’Onu agli accordi raggiunti nel secondo dopoguerra, quando conseguirono la vittoria da alleati. Secondo la Carta dell’Onu, i cinque paesi devono approvare l’elezione di ogni Segretario generale. Ban Ki-moon ha ricevuto un forte sostegno da parte di tutti e cinque i membri permanenti.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/QxyD3t2/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.