robot waiter Pan Yulong/ZumaPress

Automazione, produttività e crescita

BERLINO – Sembra un fatto scontato che, se un'azienda investe in automazione, la sua forza lavoro – anche se ridotta – sarà più produttiva. Allora perché le statistiche dicono una cosa diversa?

Nelle economie avanzate, dove molti settori hanno sia il denaro sia la volontà d’investire nell’automazione, sono almeno quindici anni che la crescita della produttività (misurata in base al valore aggiunto per impiegato od ore lavorate) si è attestata su livelli modesti. Inoltre, negli anni successivi la crisi finanziaria globale del 2008, anche la crescita economica complessiva di questi paesi è stata scarsa, raggiungendo, in media, un massimo del 4% soltanto.

Una spiegazione è che, essendosi accollate troppo debito, le economie avanzate hanno dovuto ridurre la leva finanziaria, contribuendo a un modello di sottoinvestimento del settore pubblico e deprimendo i consumi e gli investimenti privati. Ma la riduzione della leva finanziaria è un processo temporaneo, che non limita la crescita per sempre. Nel lungo periodo, la crescita economica globale dipende dalla crescita della forza lavoro e dalla sua produttività.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To continue reading, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you are agreeing to our Terms and Conditions.

Log in

http://prosyn.org/YNQFgZ5/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.