us china flags JOHANNES EISELE/AFP/Getty Images

Perché le aziende e le famiglie americane hanno bisogno della Cina

NEW YORK – La Cina potrà beneficiare di una normalizzazione della sua relazione commerciale con gli Stati Uniti, ma è importante rendersi conto che vale lo stesso per gli Usa. Quando il gigante tecnologico americano Apple ha recentemente rilasciato le sue previsioni di vendita, il Ceo Tim Cook ha indicato come fattore determinante il calo delle vendite in Cina – dove la guerra commerciale del presidente americano Donald Trump sta esacerbando gli effetti di un’economia in rallentamento. Le minori performance di Apple evidenziano quanto sia diventato importante il mercato cinese per i vertici di molte aziende americane – e rivela i rischi che il protezionismo di Trump pone all’economia americana.

La verità è che la Apple vende sostanzialmente più iPhone e iPad ai cinesi di quanto dicano le statistiche americane sull’export. In modo analogo, General Motors vende più auto in Cina di quanto riportino i dati sulle esportazioni americane – di fatto, più che negli Stati Uniti e in Canada insieme. Ciò avviene perché queste aziende, come molte altre, operano in Cina e vendono direttamente ai consumatori cinesi. Sono decisamente meno invece le aziende cinesi che vendono direttamente negli Usa.

Poiché le aziende americane hanno incrementato nel tempo le loro operazioni in Cina, le statistiche sul commercio bilaterale riflettono solo in parte la rilevanza del mercato cinese per l’economia Usa.

We hope you're enjoying Project Syndicate.

To continue reading, subscribe now.

Subscribe

Get unlimited access to PS premium content, including in-depth commentaries, book reviews, exclusive interviews, On Point, the Big Picture, the PS Archive, and our annual year-ahead magazine.

http://prosyn.org/MlojOSE/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.