I costi legati all’aumento dell’omofobia

LONDRA – Vivendo in Nigeria ed essendo gay, la mia sfida più grande è stata scegliere tra la mia sessualità ed il mio lavoro.

Nel 2004 ero all’inizio della mia carriera, avevo appena lasciato l’università e feci un’apparizione nella soap opera “Roses and Thorns”, mandata in onda in prima serata, su Galaxy Television, uno dei canali televisivi più popolari in Nigeria. Io avevo il ruolo di “Richard”, figlio unico di una ricca famiglia che ha una relazione con la cameriera.

Quando iniziarono a girare dei pettegolezzi sulla mia vita privata, decisi che era giunto il momento di dichiarare la mia omosessualità. Accettai quindi di andare al talk show più noto in Nigeria a parlare della mia sessualità.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To read this article from our archive, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/5rEh7xo/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.