Storia di due aree valutarie

PALO ALTO – Gli Stati Uniti e l’Europa sono due gigantesche aree di libero scambio che, per quanto ricche, devono fare i conti con gravi problemi nel breve periodo e con grandi sfide nel lungo periodo. Sono altresì due aree con una moneta unica: gli Usa utilizzano il dollaro, mentre gran parte dell’Europa si avvale dell’euro. Le sfide che dovranno affrontare sono enormi.

Solo l’unione monetaria europea, però, è incerta sul proprio futuro; l’America non dovrà affrontare alcuna crisi esistenziale per quanto riguarda la valuta. Le analogie e le differenze tra le due potenze economiche, soprattutto in relazione alla mobilità interna dei lavoratori, alla produttività e alle politiche fiscali, suggeriscono il perché di tale situazione – e forniscono indizi sulla possibilità o meno che Eurolandia superi le crisi dei paesi periferici e si trasformi in un’area stabile con una moneta unica.

La mobilità dei lavoratori dalle aree più povere verso quelle più ricche funge da ammortizzatore contro le avversità economiche. L’altro ammortizzatore naturale è la moneta deprezzata, in grado di incrementare la competitività nell’area colpita più duramente. A tal scopo la moneta unica rappresenta un ostacolo, e l’aggiustamento economico diventa doppiamente difficile quando la forza lavoro non è abbastanza mobile da poter attenuare le contrazioni regionali di reddito e disoccupazione.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To continue reading, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you are agreeing to our Terms and Conditions.

Log in

http://prosyn.org/wHPEwnx/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.