36104b0446f86f380ee66827_pa1393c.jpg Paul Lachine

Una cura per il fallimento fiscale?

CAMBRIDGE – Sarebbe utile se più paesi istituissero dei consigli indipendenti per la consulenza fiscale allo scopo di infondere una maggior obiettività nel dibattito legato ai bilanci nazionali? Bernie Madoff, truffatore ora in carcere, ha dichiarato recentemente che “tutto il governo è uno schema di Ponzi” esprimendo il pensiero della maggior parte dell’opinione pubblica riguardo alla politica fiscale.   

Forse si tratta semplicemente della pura illusione di un uomo che morirà in prigione a seguito del crollo, nel 2008, del suo schema piramidale record di 50 miliardi di dollari. A mio avviso, il posto di Madoff, decisamente poco invidiabile, nel guinness dei primati rimarrà per diverso tempo. In ogni caso, in un contesto in cui diversi tra i più importanti governi a livello mondiale si trovano ad affrontare una combinazione letale di debito convenzionale insostenibile, di obblighi senza precedenti nei confronti dei pensionati in età avanzata e di un ribasso della crescita, ci si chiede effettivamente quale sia il piano fiscale.

In nuovo articolo intitolato “A Decade of Debt” (Un decennio di debiti, ndt), dimostro, assieme a Carmen M. Reinhart, che il debito pubblico statunitense, federale, statale e locale, ha superato la percentuale record del 120% del PIL raggiunta alla fine della Seconda Guerra Mondiale.

We hope you're enjoying Project Syndicate.

To continue reading, subscribe now.

Subscribe

or

Register for FREE to access two premium articles per month.

Register

https://prosyn.org/1gGIJhTit