10

Il prezzo dell’11 settembre

NEW YORK – L’11 settembre 2001, gli attacchi terroristici di Al Qaeda miravano a danneggiare gli Stati Uniti, e ci sono riusciti, ma in un modo che nemmeno Osama bin Laden si sarebbe mai immaginato. La risposta dell’allora presidente George W. Bush agli attacchi ha intaccato i principi fondamentali dell’America, minato la sua economia e indebolito la sicurezza del Paese.

L’attacco all’Afghanistan seguito agli attentati dell’11 settembre aveva un senso, ma la successiva invasione dell’Iraq non era in alcun modo associabile ad Al Qaeda – diversamente da quanto volesse far credere Bush. Quella “guerra per scelta” divenne presto molto costosa, rispetto alla cifra di 60 miliardi di dollari inizialmente stimata, in un momento in cui l’incompetenza del colosso americano si fondeva con le dissimulazioni disoneste.