0

La scelta di Erdoğan

ISTANBUL – “La democrazia turca è a un punto di svolta” ha annunciato il Primo Ministro Recep Tayyip Erdoğan dopo aver vinto un voto importante nel referendum sulle modifiche alla costituzione della Turchia. “Stiamo sostenendo un esame importante.”

Erdoğan ha ragione, ma chi deve passare l’esame in realtà è lui. Se da un lato la vittoria del referendum lo spinge, insieme ai suoi alleati, a migliorare le tattiche di espedienti giudiziari e manipolazione dei media, utilizzate con grande efficacia negli ultimi anni, dall’altro le prospettive della Turchia sono tetre. Il paese si ripiegherà sempre più nel suo autoritarismo, le divisioni politiche diventeranno sempre più inconciliabili fino a sfociare in un’inevitabile rottura politica.